Bojano-San Michele (San Polo Matese)

Direzione sud-est, sulle orme del Tratturo, il cammino riprende pianeggiante e su strada asfaltata. Subito fuori l’abitato principale si supera il piccolo invaso scaturito dalle sorgenti di Pietre Cadute, si prosegue su asfalto mantenendo la sinistra e attraversando il passaggio a livello. Subito dopo i binari si svolta a destra percorrendo l’asfalto parallelo alla linea ferroviaria fino ad imboccare, sulla stessa rotta, la strada in erba. Poche centinaia di metri e si svolta nel sottopasso ferroviario per poi proseguire fino alla strada asfaltata. Svolta a sinistra e il percorso costeggia la strada principale fino a raggiungere una traversa poco visibile sulla destra che su asfalto in leggera salita termina davanti l’ingresso della chiesa di San Michele a San Polo Matese. 4,10Km
1:00

San Michele (San Polo Matese)-Campochiaro

Incamminandosi in direzione sud-est, con la chiesa di San Michele alle spalle, si attraversa la strada che collega il borgo di San Polo Matese e si scende lungo una stretta strada asfaltata che conduce in un susseguirsi di piccole valli. Al primo incrocio si risale a destra e, dopo circa un centinaio di metri, si svolta a sinistra per seguire una stretta stradina asfaltata che a breve si trasforma in una mulattiera lungo una condotta interrata identificabile dal susseguirsi dei pozzetti. La mulattiera, lungo la condotta, scende nella piccola valle denominata “Fosso del Perito” per poi risalire e svoltare a destra su di una stretta strada asfaltata che conduce al paese di Campochiaro. Raggiunte le pendici del borgo, il percorso svolta a destra in una strada sbrecciata poco visibile. La traccia costeggia il paese che sovrasta sulla sinistra e lo aggira guadagnando il suo ingresso nella parte più alta. 2,90Km
0:30