Isernia-Pettoranello di Molise

Dalla piazza fra il Monumento ai caduti e la villa comunale, passando a lato del palazzo di giustizia si prosegue in direzione del cimitero di Isernia, si supera il fiume Carpino con il ponticello ad arco unico  posto sul tracciato che conduce all’ingresso del cimitero ,passando sotto il viaddotto della ferrovia,  lo si costeggia  sino alla  grande rotatoria  , in corrispondenza del cavalcavia , che supera  la SS Venafro- Campobasso, e di un area attrezzata per parcheggio e  punto di raccolta   in caso di  calamità naturale.
 Per visitare il museo si tralascia la rotatoria   e sempre in direzione della cinta cimiteriale, superando il basso arco del viadotto ferroviario si giunge dopo un centinaio di metri al museo del Paleolotico di Isernia che accoglie il  paleo- suolo del ritrovamento deLa Pineta di Isernia   
Alla rotatoria superando il cavalcavia   della SS  si imbocca sulla sinistra la stradina indicata da un cartello stradale con la scritta “Vallesoda” ,  tralasciandoquindi sulla destra  la viabilità per la Caserma dei Vigili del Fuoco, e  oltrepassato il passaggio a livello, si prosegue sempre dritto  costeggiando la pineta e superando  il gruppo di casolari di Vallesoda  ( quota 555 m slm) ,  appare  Pettoranello del Molise   (quota 755 m slm ) che si raggiunge  non perdendolo di vista. L’ultimo tratto è in costante salita  sino alla piazzetta con la chiesa, municipio e bar .
  6,00Km
2:00

Pettoranello di Molise-Santuario Madonna Addolorata ( Castelpetroso)

Dalla piazza del paese , con il palazzo baronale sul lato opposto della chiesa,  si scende per la strada carrabile  verso il  cimitero (  piu in basso il campo sportivo con area attrezzata e fontanile ) e dopo un centinaio di metri , in prossimità del monumento a Padre Pio,  si gira sulla destra e si prende la stradina , per un breve tratto asfaltata, sino ad un bivio; si  prosegue e  la lunga  stradina inizia a salire completamente nel bosco  con viste panoramiche verso la vallata di Isernia e le Mainarde. Tralasciando incroci si giunge  ove  si incrocia la stradina di servizio che sulla destra porta alla cima di monte Patalecchia e sulla sinistra al santuario di S. Maria Addolorata di Castelpetroso,  già visibile poco dopo.
  4,50Km
1:18