San Biagio Saracinisco-Colli a Volturno

Da S. Biagio Saracinisco si giunge al confine con il Molise  con tracciato che tocca il territorio di  Cardito  sino al passo che condice a Cerasuolo, borgo appartanente a Filignano (Is), attraversando il territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Provenendo da S. Biagio Saracinisco ( FR), dal bivio di Cerasuolo sulla  SS  627  della Vandra   la si percorre per qualche centinaio di metri  in direzione di Colli al Volturno per poi imboccare sulla destra un tracciato in terra battuta  per trattori che scende a valle  eliminando una lunga serie di tornanti della SS. Ci si immette, sulla destra,  su una stradina dal fondo asfaltato  che si percorre senza difficoltà sino ad un gruppo di case della borgata Fontecostanza  ( Scapoli). Al bivio   con un  fontanile, si prosegue dritti  e la stradina diventa in terra battuta, superando un piccolo valloncello, per poi immettersi di nuovo sulla stradina asfaltata. In tale modo si è eliminato un più lungo percorso  che scendeva verso valle per poi risalire.  Si prosegue sempre in direzione di Colli al Volturno, tralasciando incroci, sino ad arrivare ad un area attrezzata con fontanile, sul bordo destro del percorso, e subito dopo si arriva al punto cacuminale del valico di  Colle della Forca  
Da questo punto inizia la discesa , tralasciando sulla destra la stradina forestale che conduce alla cinta sannitica di Monte S. Paolo, che termina in corrispondenza dell’incrocio. Si continua sulla destra e dopo qualche centinaio di metri, non imboccando un incrocio sulla sinistra, si supera il fiume Volturno con il ponticello in corrispondenza del mulino Raddi e dopo una decina di metri la SS  158. La si percorre sulla destra per qualche decina di metri  per imboccare sul lato opposto la stradina , con croce in ferro, che sale rapidamente alla piazzetta dell’ abitato   su cui si affacciano  il municipio,  ed esercizi commerciali ( Bar. Pasticceria, sportello bancario  eccc.) e sulla destra la chiesa .   10,00Km
3:00